Rai 2

La settimana economica di Mario Sechi

mariosechiGiovedì 21 aprile
“Noi abbiamo un mandato per tutta l’eurozona, non solo per la Germania”. Durissimo Mario Draghi nel giorno dell’annuncio del turbo al quantitative easing, che inietterà 80 miliardi di euro al mese nell’eurozona anche oltre il 2017 e manterrà il costo del denaro vicino allo zero. Draghi poi smentisce l’ipotesi dell’helicopter money, cioè soldi direttamente alle famiglie invece che alle banche. ipotesi criticata aspramente dalla Germania di Angela Merkel.

Venerdì 22 aprile
“Noi siamo leader mondiali sulle rinnovabili e chiediamo all’Onu e al mondo di essere sensibili su questi argomenti”. Così Matteo Renzi da New York nel giorno della firma di 171 capi di stato dell’accordo cop21 sul clima, che prevede tra l’altro che i paesi arretrati sulle politiche ambientali versino dal 2020 ben 100 miliardi di dollari l’anno per decarbonizzare l’economia e diffondere in tutto il mondo le tecnologie verdi.

Sabato 23 aprile
È crollo verticale per i nuovi pensionati. l’Inps fa sapere che nel primo trimestre del 2016 i nuovi assegni sono calati del -34,5% rispetto al primo trimestre 2015. Quasi dimezzate le pensioni anticipate e quelle sociali, mentre la speranza di vita e’ aumentata di 4 mesi. Per ottenere l’assegno sociale sono oggi necessari 65 anni e 7 mesi.

Domenica 24 aprile
A sorpresa cresce il sospetto che dietro il boom dei voucher lavoro si nasconda anche il =lavoro nero. L’Inail rivela che gli incidenti di lavoratori pagati con i voucher sono triplicati nel 2014, arrivando a quota 1400. E molto spesso il pagamento del voucher coincide solo con la data dell’incidente. a riprova che i voucher possono essere comprati e utilizzati solamente in caso di problemi emersi durante il lavoro irregolare.

Lunedì 25 aprile
Si apre una settimana decisiva per il neonato fondo atlante, che sta raccogliendo adesioni per ricapitalizzare le banche in difficoltà e gestire i crediti deteriorati con un capitale minimo di almeno 5 miliardi di euro. Le adesioni non mancano ma gia’ si discute se i 5 miliardi saranno sufficienti. Intanto a sorpresa il governo fa sapere che slitterà la vendita delle 4 banche salvate del governo e non si rispetterà la data ultima di fine aprile.

Martedì 26 aprile
È il giorno x per la busta arancione dell’Inps. Le prime 150mila arriveranno nelle case degli italiani indicando loro quanto riceveranno di pensione. Intanto il governo sarebbe allo studio di una riforma della riforma Fornero, con forme di flessibilità in uscita che dovrebbero favorire l’ingresso nel mondo del lavoro dei giovani.

Comments

comments

Commenti

Comments

Powered by Facebook Comments