Rai 2

La ricetta elettronica: istruzioni per l’uso di Dario Vergassola

vergassolaAddio vecchia cara vecchia ricetta rossa! Dal primo marzo 2016 tutte le ricette mediche sono diventate elettroniche. Cosa cambia? Eccovi tutte le istruzioni per l’uso per non perdervi nessun vantaggio. La prima importante novità è che la ricetta elettronica vale in tutte le farmacie d’Italia, sia pubbliche sia convenzionate. Potrete perciò ritirare i vostri farmaci anche fuori dalla vostra regione di residenza.
Se il farmacista dovesse avere difficoltà nel calcolare il ticket che dovete pagare, o a ritrovare la vostra esenzione, ricordategli che la nuova legge prevede che tutte le farmacie devono essere in grado di accettare ricette provenienti da tutta Italia. Anche i medici cambieranno le loro abitudini, e dovranno collegarsi allo stesso sistema informatico dei farmacisti.
Se il dottore vi consegna un promemoria cartaceo non preoccupatevi: serve al farmacista per recuperare la ricetta in caso di malfunzionamento del sistema informatico o di assenza della Rete Internet. Una volta che il sistema sarà a regime anche questo foglietto sparirà. Ultima avvertenza: in questa prima fase e fino alla fine del 2017, dalla ricetta elettronica rimangono esclusi alcuni farmaci: l’ossigeno, le prescrizioni per erogazione diretta in continuità assistenziale e i farmaci con piano terapeutico Aifa.
Nel frattempo buona salute a tutti!

Comments

comments

Commenti

Comments

Powered by Facebook Comments