Rai 2

Chi è Giuseppe Vegas? Il graffio di Aldo Cazzullo

vegas“L’immenso potere di Vegas sull’economia italiana” ha titolato l’Espresso. In effetti la Consob – Commissione nazionale sulle Società e la Borsa – ha un ruolo cruciale di controllo sulla finanza. E ha poteri giudiziari che sono negati ad esempio alla Banca d’Italia. Forse per questo la Consob in questi anni è stata al centro di tutte le vicende-chiave dell’economia italiana e del credito: la crisi del Montepaschi, la fusione Sai-Unipol, il crollo di Etruria e di altre tre banche locali: alla relazione annuale del presidente della Consob non si sono presentati nè Bankitalia nè il ministero dell’economia. Ora è di attualità lo scontro tra l’ops di Cairo, supportato da Intesa, e l’opa di Bonomi, appoggiato da Mediobanca, per il controllo di Rcs. Giuseppe Vegas è arrivato alla Consob dalla politica. Milanese, 65 anni fra tre settimane, laureato alla Statale nel 1973 negli anni di Capanna e dei katanga, fin da giovane sta dalla parte opposta, quella della cultura liberale; è stato direttore scientifico della fondazione Luigi Einaudi e a lungo parlamentare di Forza Italia. Sottosegretario all’economia nel governo Dini, viceministro con Tremonti, è alla testa della Consob dal 2011. Si è battuto, dice, “contro gli assalti della speculazione”. Ha battagliato pure con Marchionne, chiedendo lumi sui 20 miliardi di investimenti per Fabbrica Italia, annunciati e – in effetti – mai visti.

Comments

comments

Commenti

Comments

Powered by Facebook Comments