Rai 2

La settimana economica di Mario Sechi

sechiGIOVEDÌ 19 MAGGIO
“Meno tasse al ceto medio e secondo me Equitalia al 2018 non ci arriva!”
A sorpresa Matteo Renzi annuncia meno tasse per il ceto medio, in arrivo con la legge stabilità del 2017, e l’abolizione di Equitalia, un sistema di riscossione definito dal premier vessatorio.

Il fisco più leggero diventa così una assoluta priorità per la politica economica del governo Renzi.

VENERDÌ 20 MAGGIO
Fa discutere l’appello del ministro dell’economia Pier Carlo Padoan sulla crisi del sistema del credito italiano. “le nostre banche sono ancora troppe”, ammonisce Padoan, “e sono necessarie nuove aggregazioni.
Poi si rivolge ai grandi azionisti e ammonisce: “l’unico obiettivo delle scelte deve essere la sana e prudente gestione”. Intanto dalla fusione di banco popolare e banca popolare milano è nata la terza banca italiana, con 4 milioni di clienti e impieghi per 120 miliardi di euro. Ma con la fusione sono in arrivo anche 1800 esuberi

SABATO 21 MAGGIO
Continua a borse chiuse la volata finale tra enel e telecom per metroweb, la societa’ pubblica della banda larga che ha gia’ cablato milano, torino, genova e bologna.
sia enel che telecom hanno offerto oltre 800 milioni di euro, ma telecom ha rilanciato e messo sul piatto anche la societa’ dei cavi sparkle.
la partita della banda larga italiana non e’ ancora decisa ed e’ molto aperta

DOMENICA 22 MAGGIO
Nuovo buco nell’acqua per il g-7 riunito in Giappone. ancora una volta le grandi economie del mondo non hanno trovato una soluzione unica per rinvigorire la crescita globale, ma hanno lanciato un nuovo allarme, perchè l’incertezza sul futuro e’ in aumento.

L’italia è l’unico paese del g7 dove il pil non e’ riuscito a tornare ai livelli pre-crisi del 2006

LUNEDÌ 23 MAGGIO

E’ la giornata della legalità, nel 24esimo anniversario della strage di capaci, dove persero la vita il giudice giovanni falcone, sua moglie e tre uomini della scorta.

La lotta antimafia deve vedersela con mafie spa, ancora oggi prima azienda europea per giro d’affari. Secondo “transcrime” le mafie muovono ogni anno la cifra record di 110 miliardi di euro

MARTEDÌ 24 MAGGIO
Italia ancora sotto shock per le notizie sconfortanti che arrivano dal rapporto annuale dell’istat. Ben 2,2 milioni di famiglie sopravvivono senza redditi da lavoro, sei milioni e mezzo di italiani vorrebbero un lavoro ma non trovano impiego.

E i giovani sono sempre più precari e sovraistruiti: un ragazzo su 4 ha un lavoro a termine e a tre anni dalla laurea solo un giovane sue due ha un lavoro equo rispetto agli studi compiuti.

Comments

comments

Commenti

Comments

Powered by Facebook Comments